Alba: accolto in città il primo LanPo Bike Tour

Sabato 13 ottobre nella sala Resistenza del Palazzo comunale di Alba, l’assessore comunale alla Mobilità Rosanna Martini, insieme all’assessore alle Manifestazioni Fabio Tripaldi, al consigliere delegato allo Sport Claudio Tibaldi ed al consigliere dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba Luca Sensibile, ha accolto un gruppo di ciclisti aderenti al LanPo Bike Tour.

In tour, il sindaco di Pralormo Lorenzo Fogliati, l’assessore ai Trasporti del Comune di Chieri Massimo Gaspardo Moro, il presidente Fiab Torino – Bici & Dintorni Massimo Tocci, il responsabile Fiab per la mobilità elettrica Giorgio Ceccarelli, accanto agli esponenti Fiab Alba Leopoldo Cane ed Elisabetta Brovia.

Il gruppo in bici è arrivato ad Alba partendo dal Castello di Moncalieri, attraversando Trofarello, Cambiano, Chieri, Pessione, Riva di Chieri, Santena, Poirino, pausa pranzo a Pralormo e poi Montà, Canale e Borbore, fino alla capitale delle Langhe.

Durante il percorso è stato sperimentato il progetto di una nuova ciclovia chiamata Lan.Po, (acronimo di Langhe e Po), che va da Moncalieri ad Alba passando per il Chierese, il Pianalto ed il Roero.
Un progetto presentato alla Regione Piemonte nel luglio scorso dalla Città di Chieri, ente capofila di un gruppo di amministrazioni come Alba, Moncalieri, Pino Torinese, Pecetto, Cambiano, Chieri, Santena, Villastellone, Riva presso Chieri, Poirino, Pralormo, Montà, Santo Stefano Roero, Monteu Roero, Canale, Corneliano, dell’Ecomuseo delle Rocche e del Roero, del coordinamento Fiab Nord Ovest, Fiab Torino, Fiab Chieri e Fiab Alba.
«E’ molto importante ampliare la rete ciclabile del Piemonte – dichiara l’assessore comunale alla Mobilità Rosanna Martini – In una regione come la nostra a grande vocazione turistica e con diverse tappe patrimonio dell’umanità Unesco, lo spostamento in bicicletta e il turismo slow che esalta l’autenticità e la sostenibilità dei luoghi, sono grandi obiettivi su cui lavorare per il futuro».

L’idea di un collegamento cicloturistico fra il Po e le Langhe è nato nel 2015, in occasione dell’elaborazione del nuovo Piano Paesaggistico Regionale, quando tutti i Comuni dell’Area Omogenea del Chierese si incontrano nel Comune di Pralormo ed elaborano un documento unitario per delineare una nuova visione dell’area a sud di Torino fondata sui collegamenti e legami e non sulle “barriere” e sui confini.
Nel dicembre 2015 è stato sottoscritto dai Comuni di Moncalieri, Chieri, Pecetto, Santena, Poirino e Pralormo un primo documento di intenti per la realizzazione di una ciclovia sulla dorsale nord/sud, successivamente anche condiviso dal GAL Langhe Roero Leader.

In attesa che la Regione si pronunci sull’istanza presentata, il gruppo promotore con Città di Chieri, Città di Moncalieri, Comune di Pralormo e Fiab Coordinamento Nord-Ovest ha organizzato il primo LanPo Bike Tour.

La nuova ciclovia Lan.Po si snoda tra Moncalieri e Alba consente di collegare le Residenze Reali Sabaude, il MaB CollinaPo ed i Paesaggi vitivinicoli di Langhe Monferrato Roero: quasi un record assoluto di eccellenze di valore mondiale da raggiungere attraverso un percorso di 83 chilometri. Senza trascurare i siti culturali e museali come il Museo Cavour, il Munlab e l’Ecomuseo delle Rocche del Roero e quelle enogastronomiche come Barolo e Barbaresco note e apprezzate a livello globale.

Livio Ariaudo
Informazioni su Redazione Cuneo Notizie 79 Articoli
Per comunicare con CuneNotizie ed inviare i vostri comunicati stampa inviare mail a redazione@insiemenext.it